Esercizi di memoria patafisica

Ogni anno in aprile si tengono al Teatro Rasi di Ravenna i Parlamenti del Teatro delle Albe, giornate di seminario su nodi filosofici e su esperienze di studio e di opera che il nucleo artistico condotto da Marco Martinelli e Ermanna Montanari condividono con ospiti. All'Associazione Ubu per Franco Quadri è arrivata da parte dei curatori una domanda sull'identità di questa impresa, sulla chiamata a cui essa risponde, legata alla necessità di condividere un patrimonio culturale e alla sua possibile o impossibile continuità. 

Con la presenza di alcuni componenti del direttivo attuale e di quello precedente, si sono attraversate le diverse direzioni che l'Associazione segue, dalla creazione dell'Archivio Franco Quadri-Ubulibri - depositato e curato dalla Fondazione Alberto e Arnoldo Mondadori, cui si legano alcune pubblicazioni dedicate ai materiali d'archivio e la mostra appena realizzata a Milano -... di cui, inclusa l'impresa di Panta Franco Quadri, ha parlato Renata Molinari; alla realizzazione e problematica dei Premi Ubu, di cui ha parlato Anna Bandettini, tra l'analisi storica di questo riconoscimento sui generis e le prospettive della sua evoluzione; alla necessità di costruire una memoria viva, tema affidato a Laura Mariani di cui pubblichiamo l'intervento in forma scritta (la registrazione dell'intero incontro sarà presto ascoltabile sul sito del Teatro delle Albe); fino a Luigi De Angelis, intervenuto dal suo punto di vista di artista che si è fatto parte attiva di questo movimento.

Ad aprire e chiudere l'incontro è stato Jacopo Quadri, fondatore - col fratello Lorenzo - e presidente dell'Associazione, che ne ha raccontato l'origine e che ha collegato l'afflato dell'Associazione all'attività della nuova Ubulibri da lui condotta, con la produzione di film documentari a tema teatrale che segnano una via illuminata di continuità con l'esperienza del padre, declinando la memoria teatrale in forma cinematografica, a partire dal suo prestigioso profilo professionale. 

 

Parlamenti Aprile2016©Cesare Fabbri

 

L'occasione - di cui l'Associazione è molto grata al Teatro delle Albe/Ravenna Teatro - ha permesso di fare il punto su cosa significa sentire quella sorta di "dovere" che tutti noi sentiamo di fronte al vuoto che la morte di Franco Quadri ha creato nel teatro italiano e di come si possano declinare, o perlomeno di come noi stiamo declinando, azioni d'intervento su un corpo critico che ancora scalpita. 

L'incontro è stato arricchito dalla proiezione del film di Davide Barletti e Jacopo Quadri Il paese dove gli alberi volano. Eugenio Barba e i giorni dell'Odin e dalla lettura di Ermanna Montanari su alcuni frammenti dallo scritto di Franco Quadri La solitudine del critico (Panta Franco Quadri, Bompiani). Quest'ultima iniziativa fa parte del ciclo In viva voce, a cura dell'Associazione da un'idea di Fiorenza Menni, in collaborazione con Fondazione Alberto e Arnoldo Mondadori.

Leggi lo scritto di Laura Mariani.

Ascolta l'audio integrale del seminario.

isuzu cikarang isuzu cikarang bekasi jakarta isuzu giga isuzu giga isuzu giga isuzu elf isuzu panther Dealer Isuzu Bekasi Cibitung Cikarang isuzu elf isuzu giga elf sparepart isuzu kredit isuzu harga isuzu promo isuzu dealer isuzu isuzu isuzu mobil isuzu bekasi isuzu online isuzu kita promo isuzu promo isuzu isuzu giga isuzu panther isuzu elf paket umroh Resep Masakan Resep Masakan